Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di Commercio di Novara, 23 agosto 2017
Torna alla versione grafica - home

Imprese artigiane



Novara, 23 agosto 2017
Ultimo aggiornamento: 03.06.2013



Avvio e gestione d'impresa



IMPRESE ARTIGIANE

Annotazione delle imprese artigiane nella sezione speciale del registro imprese


Contenuto pagina

A seguito dell’entrata in vigore della legge Regione Piemonte n. 5/2013 portante la soppressione dell’Albo delle Imprese Artigiane ciascuna impresa in possesso dei requisiti artigiani di cui alla legge n. 443/1985 è tenuta a richiedere l’annotazione della qualifica di impresa artigiana nell’apposita sezione speciale del Registro delle Imprese. Tale annotazione è obbligatoria (salvo che per le società a responsabilità limitata pluripersonali - vedi Legge 57/2001 art. 13) ed è:

• costitutiva dell’impresa artigiana;condizione necessaria per la concessione delle agevolazioni a favore di questo tipo d'impresa;

•comporta l’iscrizione del titolare o di tutti i soci che partecipano all’attività (per le società in accomandita semplice di tutti i soci accomandatari) negli elenchi nominativi degli artigiani, ai fini previdenziali, mediante comunicazione d’ufficio all’INPS; negli elenchi degli assicurati vengono iscritti, su domanda del titolare, anche gli eventuali familiari collaboratori, ovvero i familiari entro il terzo grado e gli affini entro il terzo, che abitualmente e prevalentemente collaborano con il titolare o il socio nell’esercizio dell’impresa artigiana.

Dal 15 maggio 2013, data da cui è stato soppresso l’Albo delle Imprese Artigiane, la Comunicazione Unica necessaria per la richiesta di annotazione della qualifica artigiana dell’impresa, secondo quanto disposto dalla L. Regione Piemonte n. 1/2009, come modificata dalla L. Regione Piemonte 5/2013, deve essere presentata al registro delle Imprese competente per la sede legale dell’impresa alla data di acquisizione dei requisiti artigiani: si ha quindi piena coincidenza tra data di inizio attività artigiana, data di invio della Comunicazione Unica  e data di acquisizione della qualifica artigiana.

Settimanalmente l'ufficio provvede ad inviare i dati del titolare/soci e degli eventuali collaboratori familiari all'INPS per l'apertura della posizione assicurativa di previdenza sociale.
In caso invece di mancata annotazione della qualifica artigiana, l'ufficio invia comunicazione motivata all'interessato: contro i provvedimenti del Conservatore del Registro delle Imprese è possibile presentare ricorso alla Commissione Regionale, entro 60 giorni dalla comunicazione.

Le Società che devono richiedere l'annotazione della qualifica di impresa artigiana sono:

-la società in nome collettivo, a condizione che la maggioranza dei soci (o uno in caso di due) svolgano lavoro personale, anche manuale, nel processo produttivo e che nell´impresa il lavoro abbia prevalenza sull´ammontare del capitale investito;
-la società a responsabilità limitata con un unico socio se il socio unico è in possesso della qualifica artigiana e non è unico socio di altra società a responsabilità limitata o socio accomandatario di una società in accomandita semplice;
-la società a responsabilità limitata, può chiedere l'annotazione  della qualifica artigiana se la maggioranza dei soci (o uno in caso di due) svolge  lavoro personale ed è in possesso della maggioranza del capitale e della maggioranza nell´organo deliberante;
-la società in accomandita semplice se ciascun socio accomandatario è in possesso della qualifica artigiana e non è unico socio di una società a responsabilità limitata o socio accomandatario di altra società in accomandita semplice;
-i consorzi e le società consortili, anche in forme di cooperative costituite tra imprese artigiane che si iscrivono in una sezione separata dell´Albo.
La legge stabilisce dei limiti dimensionali per il riconoscimento della qualifica artigianale. 
Le modalità di computo dei dipendenti sono contenute nella tabella limiti dimensionali





Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualità dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Settore Registro Imprese a Attività Anagrafiche - Artigianato

Riferimento  
Indirizzo piano terra - via Avogadro,4 - Novara
Telefono 0321338220
Fax 0321338214
E-mail registro.imprese@no.legalmail.camcom.it, artigianato@no.camcom.it
Orari Dal lunedì a venerdì: 9.00 - 13.00 mercoledì pomeriggio: 14.30 - 15.30

[ inizio pagina ]