Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di Commercio di Novara, 4 dicembre 2020
Torna alla versione grafica - home

Registro pile e accumulatori



Novara, 4 dicembre 2020
Ultimo aggiornamento: 19.08.2020



Avvio e gestione d'impresa



REGISTRO PILE E ACCUMULATORI

Contenuto pagina

È istituito, presso il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Registro Nazionale dei soggetti tenuti al finanziamento dei sistemi di gestione dei rifiuti di pile e accumulatori . All'interno di tale Registro è prevista una sezione relativa ai sistemi collettivi istituiti per il finanziamento della gestione dei rifiuti di pile e accumulatori. Il produttore di pile e accumulatori può immettere sul mercato tali prodotti solo a seguito di iscrizione telematica al Registro.

Annualmente, entro il 31 marzo, i produttori comunicano alle Camere di Commercio i dati relativi alle pile ed accumulatori immessi sul mercato nazionale nell'anno precedente, suddivisi per tipologia; tale dato è comunicato per la prima volta all'atto dell'iscrizione con riferimento all'anno solare precedente.

Normativa di riferimento
 - Decreto Legislativo n. 188 del 20 novembre 2008

Soggetti obbligati
- I produttori di pile e accumulatori ovvero chiunque immetta sul mercato nazionale per la prima volta a titolo professionale pile o accumulatori, compresi quelli incorporati in apparecchi o veicoli, a prescindere dalla tecnica di vendita utilizzata, comprese le tecniche di comunicazione a distanza definite agli articoli 50, e seguenti, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, di recepimento della Direttiva 97/7/Ce riguardante la protezione dei consumatori in materia di contratti a distanza; 
-  I sistemi collettivi istituiti per il finanziamento della gestione dei rifiuti di pile e accumulatori.

Compiti delle Camere di Commercio
Le Camere di Commercio non effettuano verifiche sulle pratiche di iscrizione presentate dai produttori: la procedura telematica di iscrizione prevede una serie di controlli e di vincoli che facilitano l'inserimento di informazioni corrette e significative.
La Camera di Commercio verificherà la correttezza amministrativa delle pratiche, ed in particolare la presenza dei dati relativi al pagamento della tassa di concessione governativa e dell'imposta di bollo. Una volta conclusa tale verifica, la Camera di Commercio trasmette la pratica al Registro e il sistema rilascia automaticamente il numero di iscrizione. I compiti di controllo e vigilanza sulle comunicazioni sono attribuiti al Comitato di Vigilanza e di Controllo.

Sanzioni
Il produttore che, senza avere provveduto alla iscrizione presso la Camera di commercio , immette sul mercato pile o accumulatori, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 30.000,00 ad € 100.000,00.
Il produttore che il 31 marzo di ogni anno non comunica al Registro Nazionale dei soggetti tenuti al finanziamento dei sistemi di gestione dei rifiuti di pile e accumulatori le informazioni di cui al medesimo articolo, ovvero le comunica in modo incompleto o inesatto, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 2.000,00 ad € 20.000,00

Per informazioni:
www.registropile.it
info@registropile.it

 





Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Settore Studi e Tutela del Consumatore - Ambiente

Riferimento  
Indirizzo primo piano - via Avogadro,4 - Novara
Telefono 0321.338.285
Fax
E-mail ambiente@no.camcom.it
Orari Dal lunedý a venerdý: 9.00 - 13.00

[ inizio pagina ]