Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di Commercio di Novara, 22 settembre 2017
Torna alla versione grafica - home

Mediazione



Novara, 22 settembre 2017
Ultimo aggiornamento: 01.08.2017



Tutela impresa e consumatori



MEDIAZIONE

Contenuto pagina

La mediazione è una forma di risoluzione delle controversie, caratterizzata dalla rapidità, dalla riservatezza, dall’economicità:

  • è rapida, perché sono brevi i tempi intercorrenti fra la presentazione della domanda ed il primo incontro tra le parti e perché il procedimento deve concludersi entro tre mesi dal deposito della domanda;
  • è riservata, perché tutti coloro che intervengono nell’ambito del procedimento sono tenuti alla riservatezza rispetto a quanto emerso; inoltre, tutte le dichiarazioni rese o le informazioni acquisite nel corso della procedura non possono essere utilizzate, in alcun modo, nell’eventuale giudizio successivo, salvo il consenso della parte dichiarante o da cui provengono le informazioni;
  • è economica, perché rispetto alle ordinarie procedure giudiziali i costi sono contenuti e comunque predeterminati


Normativa di riferimento 

 

ADR PIEMONTE

La mediazione può svolgersi presso enti pubblici o privati, che debbono essere iscritti nel Registro degli Organismi di Mediazione, tenuto presso il Ministero della Giustizia, che erogano il servizio di mediazione nel rispetto della legge, del regolamento ministeriale e del regolamento interno di cui sono dotati, approvato dal Ministero della Giustizia. 
Adr Piemonte, promuove, coordina e realizza l'esercizio in forma associata, di attività e servizi di mediazione tramite Unioncamere Piemonte e le Camere di commercio di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbano Cusio Ossola e Vercelli.

Opera sul territorio piemontese, quale Organismo di mediazione (iscritta al n. 30 del Registro degli Organismi di mediazione del Ministero della Giustizia) ed Ente formatore (iscritta al n. 391 dell'Elenco degli Enti di formazione per mediatori del Ministero della Giustizia) ai sensi del D.lgs. 4 marzo 2010, n. 28 e dei relativi decreti di attuazione. 
La sede centrale di ADR Piemonte si trova a Torino, mentre lo sportello provinciale è ubicato presso la Camera di commercio di Novara.
 

TIPOLOGIE DI MEDIAZIONE

E' possibile individuare diversi tipi di mediazione:

  • mediazione facoltativa: in qualsiasi materia, purché attinenti alla sfera del diritto civile e commerciale e aventi ad oggetto diritti disponibili, è possibile esperire il tentativo di mediazione;
  • mediazione obbligatoria: con la L. 98/2013 di conversione del D.L. 69/2013 (c.d. Decreto del Fare) viene nuovamente reintrodotta l'obbligatorietà nelle seguenti materie:
    • condominio
    • diritti reali
    • divisione
    • successioni ereditarie
    • patti di famiglia
    • locazione
    • comodato
    • affitto di aziende
    • risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria
    • risarcimento del danno da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità
    • contratti assicurativi, bancari e finanziari

che è condizione di procedibilità  del processo negli ambiti indicati.

  • mediazione demandata dal giudice: dopo che il processo è stato avviato, il giudice stesso può invitare le parti a procedere alla mediazione, in base allo stato del processo, alla natura della causa e al comportamento delle parti. Se le parti aderiscono all'invito del giudice, il processo viene rinviato per il tempo necessario allo svolgimento della procedura di mediazione. 
  • mediazione prevista da clausole contrattuali o statutarie.

 

Altri procedimenti obbligatori di conciliazione

- La conciliazione in materia di telecomunicazioni

- La conciliazione in materia di subfornitura

- La conciliazione in materia di energia elettrica e gas

 

TERMINE DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE
La mediazione deve essere esaurita nel termine massimo di tre mesi dal deposito della domanda.





Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Settore Studi e tutela del consumatore - Mediazione e arbitrato

Riferimento  
Indirizzo primo piano - via Avogadro, 4
Telefono 0321338285
Fax 0321338333
E-mail mediazione@no.camcom.it, adr.cciaa.no@legalmail.it
Orari Dal lunedý a venerdý: 9.00 - 13.00 mercoledý pomeriggio: 14.30 - 15.30

[ inizio pagina ]