Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di Commercio di Novara, 4 dicembre 2020
Torna alla versione grafica - home

Il progetto CSR-SC



Novara, 4 dicembre 2020
Ultimo aggiornamento: 07.10.2010



Sviluppo d'impresa



IL PROGETTO CSR-SC

Contenuto pagina

La Responsabilità Sociale delle Imprese (nota anche con l'acronimo inglese CSR - Corporate Social Responsability) viene definita a livello ufficiale nel Libro Verde della Commissione Europea del 2001: si parla infatti di CSR quando vi è una "integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate". La CSR supera, quindi, il concetto di mero rispetto degli obblighi legali a cui sono sottoposte le imprese e fa riferimento a pratiche e comportamenti che queste adottano su base assolutamente volontaria.

L'INTERVENTO ISTITUZIONALE NELLA CSR
Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali recependo le indicazioni della Commissione Europea e in collaborazione con l'Unioncamere , ha istituito, già a partire dal 2002, un gruppo di lavoro per la promozione e lo sviluppo della Responsabilità Sociale delle Imprese.
L'impegno dell'Italia nella CSR si è fatto più concreto con la presentazione, durante il semestre di presidenza italiana all'UE, del "Progetto CSR-SC - Il contributo italiano alla campagna di diffusione della CSR in Europa" in occasione della "Terza Conferenza Europea sulla CSR: il ruolo delle Politiche Pubbliche nella promozione della CSR", il 14 novembre 2003 a Venezia.

GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO CSR-SC
Gli obiettivi del Progetto CSR-SC si possono sintetizzare:
• nella diffusione fra le imprese e le istituzioni della cultura di Responsabilità Sociale attraverso l'implementazione di strategie di CSR, lo scambio di esperienze e l'informativa su eventi, nonché di opportunità e agevolazioni presenti sul territorio riguardanti tale tematica;
• nell'introduzione di un modello standard che le imprese possono adottare al fine del riconoscimento dell'adozione di comportamenti di CSR;
• nella realizzazione di strumenti di misurazione in grado di analizzare e comparare le prestazioni di CSR fra le imprese;
• nella garanzia al Cittadino del rispetto degli impegni adottati dalle imprese attraverso un'attività di monitoraggio e controllo svolta dagli organi predisposti.

CSR E IMPRESA: I VANTAGGI DELLA RESPONSABILITA' SOCIALE
L'introduzione delle pratiche di responsabilità sociale in azienda produce effetti positivi sia sulle relazioni con i dipendenti e i collaboratori interni, sia sulla qualità dell'ambiente esterno e dell'ambito sociale di riferimento, nonché sui rapporti con i propri clienti, i fornitori, i partner e con la comunità e le istituzioni locali. I vantaggi per le imprese che adottano le politiche di CSR riguardano il miglioramento dell'immagine a livello sociale e nei rapporti con gli altri stakeholder sia interni (ad esempio con le Risorse Umane attraverso la creazione di un ambiente lavorativo più "accogliente", sicuro e quindi maggiormente incentivante) che esterni (ad esempio con i soggetti finanziatori, dato che una politica di CSR permette di ridurre il rischio d'impresa e ciò facilità l'accesso al credito), ma non solo: un comportamento socialmente responsabile permette di aumentare il valore dell'impresa per gli azionisti nei mercati con rating di tipo etico e di godere di vantaggi fiscali e semplificazioni amministrative laddove previste.



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualità dei contenuti di questa pagina


Non � presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]