Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di Commercio di Novara, 24 gennaio 2018
Torna alla versione grafica - home

Costituzione SRL Start Up innovative



Novara, 24 gennaio 2018
Ultimo aggiornamento: 12.07.2017



Avvio e gestione d'impresa



COSTITUZIONE SRL START UP INNOVATIVE

Contenuto pagina

A seguito dell’emanazione del Decreto Direttoriale 1 luglio 2016 da parte del Ministero dello Sviluppo Economico con cui sono state approvate le specifiche tecniche per la struttura degli atti costituivi e degli statuti delle SRL Start up innovative di cui all’art. 1 del D.M. 17.02.2016, è possibile ora, in deroga a quanto previsto dall'articolo 2463 del codice civile, redigere i contratti di società a responsabilità limitata, in forma elettronica, firmati digitalmente a norma dell'articolo 24 del C.A.D., da ciascuno dei sottoscrittori, in totale conformità al modello standarlo approvato, aventi per oggetto esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico e per i quali viene richiesta l'iscrizione nell’apposita sezione speciale del registro imprese relativa alle start-up.

L'atto costitutivo e lo statuto, ove disgiunto, devono quindi essere redatti in modalità esclusivamente informatica e portare l'impronta digitale di ciascuno dei sottoscrittori apposta a norma dell'articolo 24 del C.A.D.: non è richiesta alcuna autentica di sottoscrizione.

Peraltro le firme digitali dei sottoscrittori (soci contraenti) possono essere autenticate a norma dell'articolo 25 del C.A.D. da parte del Notaio o da parte del Conservatore (o suo delegato) del Registro Imprese come previsto dall’art. 5 del predetto D.M. 17.02.2016

Gli atti costitutivi e gli statuti relativi a SRL START UP INNOVATIVE possono essere così redatti e sottoscrittidi avvalendosi della piattaforma “startup.registroimprese.it”. Il documento informatico (atto costitutivo e statuto) così formato, deve essere presentato per l'iscrizione al registro delle imprese, competente territorialmente, entro venti giorni dall’ultima sottoscrizione. Sulla piattaforma è disponibile l’apposita Guida alla costituzione di startup innovative in forma di S.R.L. con modello standard tipizzato.

Contestualmente alla domanda di iscrizione dell’atto costitutivo/statuto nella sezione ordinaria del Registro Imprese, la società è tenuta a presentare domanda di iscrizione anche nella sezione speciale “Start up innovative” prevista dall'articolo 25, comma 8 del decreto legge 179 del 2012.

Nelle more dell’attuazione della disciplina di autoliquidazione fiscale degli atti, ai fini dell’iscrizione in sezione ordinaria e speciale del registro delle imprese, l’atto è previamente registrato fiscalmente, avvalendosi della funzionalità “registrazione” presente nella piattaforma.

L’atto costitutivo e lo statuto, redatti secondo le modalità sopra indicate,  provvisti degli estremi di registrazione, dovranno essere trasmessi tramite una pratica di comunicazione unica.

L’ufficio del registro delle imprese ricevente provvede a protocollare automaticamente la pratica e avvia, come previsto dall’art. 2 del D.M. 17.02.2016 la verifica dei seguenti requisiti:

a) la conformità del contratto al modello standard approvato col presente decreto e redatto sulle base delle specifiche tecniche del modello, di cui al comma 1 del presente articolo;

b) la sottoscrizione a norma dell'articolo 24 del C.A.D. da parte di tutti i sottoscrittori o se unipersonale dell'unico contraente;

c) che il procedimento di sottoscrizione si sia concluso con l’apposizione della sottoscrizione di tutti i soci entro dieci giorni dal momento dell’apposizione della prima delle sottoscrizioni, in caso di contratto plurilaterale;

d) la riferibilità astratta del contratto alla previsione di cui all'articolo 25 del decreto legge 179 del 2012, come modificato da ultimo dall'articolo 4, comma 10 bis, del decreto legge 3 del 2015;

e) la validità delle sottoscrizioni secondo quanto previsto dall'articolo 2189, comma 2, del codice civile e dall'articolo 11, comma 6, lett. “a”, del decreto del Presidente della Repubblica 7 dicembre 1995, n. 581;

f) la competenza territoriale;

g) l'indicazione di un indirizzo di posta elettronica certificata direttamente riferibile alla società;

h) la liceità, possibilità e determinabilità dell'oggetto sociale;

i) l'esclusività o la prevalenza dell'oggetto sociale concernente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico;

j) la presentazione contestuale della domanda di iscrizione in sezione speciale delle start-up;

k)l’adempimento degli obblighi di cui al titolo II del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, e successive modificazioni (controlli antiriciclaggio)

In caso di esito positivo l'ufficio procede all'iscrizione provvisoria entro 10 giorni dalla data di protocollo del deposito nella sezione ordinaria del registro delle imprese, con la dicitura aggiuntiva “start-up costituita a norma dell'articolo 4 comma 10 bis del decreto legge 24 gennaio 2015, n. 3, iscritta provvisoriamente in sezione ordinaria, in corso di iscrizione in sezione speciale”. Al momento dell'iscrizione in sezione speciale, l'ufficio elimina la dicitura “iscritta provvisoriamente in sezione ordinaria, in corso di iscrizione in sezione speciale”.

L'avvio del procedimento di iscrizione alla sezione speciale “start up innovative” è subordinato alla preventiva iscrizione provvisoria della società in sezione ordinaria.

In caso di irregolarità formali l'ufficio sospende, a norma dell'articolo 11, comma 11, del D.P.R. 7 dicembre 1995, n. 581, il procedimento di iscrizione, assegnando, esclusivamente tramite posta elettronica certificata all’indirizzo PEC della pratica di comunicazione unica, a tutti i sottoscrittori un termine congruo non superiore a 15 giorni, per regolarizzare la pratica. In caso di mancata regolarizzazione entro i termini indicati, il Conservatore con propria determinazione motivata rifiuta l'iscrizione della società nella sezione ordinaria del registro delle imprese.

Qualora le firme siano autenticate da notaio ai sensi dell'articolo 25 del C.A.D., il termine per l’iscrione provvisoria della società nella sezione ordinaria del Registro Imprese è ridotto a cinque giorni e l’iscrizione comunque soggiace alle regole di cui all'articolo 20, comma 7-bis del decreto legge 24 giugno 2014, n. 91. Il notaio in tal caso si sostituisce al Registro Imprese nel compiere tutte le sopra indicate verifiche di cui all'articolo 2, comma 2, del D.M. 17.02.2016.

Qualora le firme siano autenticate dal Conservatore o suo delegato ai sensi dell'articolo 25 del C.A.D., l'atto costitutivo/statuto è contestualmente iscritto in sezione ordinaria e speciale del registro delle imprese, senza necessità di alcuna ulteriore verifica in quanto tutte le verifiche richieste vengono effettuate preventivamente/contestualmente alla redazione dell’atto/statuto medesimo.

 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualità dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Settore Registro Imprese e Attività Anagrafiche - Registro Imprese

Riferimento  
Indirizzo piano terra - via Avogadro,4 - Novara
Telefono 0321338220
Fax 0321338214
E-mail registro.imprese@no.legalmail.camcom.it, registro.imprese@no.camcom.it
Orari Dal lunedì a venerdì: 9.00 - 13.00 mercoledì pomeriggio: 14.30 - 15.30

[ inizio pagina ]