Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di Commercio di Novara, 24 gennaio 2018 data
Torna alla versione grafica - home

NovitÓ



Novara, 24 gennaio 2018
Ultimo aggiornamento: 04.01.2018



Percorso di navigazione

Strumento

NovitÓ

 

Contenuto della pagina

04.01.2018

Consorzi e contratti di rete: obbligo di deposito della situazione patrimoniale entro il 28 febbraio


I consorzi con attività esterna di cui all’art. 2612 c.c. il cui esercizio chiude il 31.12 sono tenuti a depositare, ai sensi dell’at. 2615 bis del c.c., nel registro imprese competente per la sede, la propria situazione patrimoniale entro 2 mesi dalla chiusura dell'esercizio e quindi entro il prossimo 28 febbraio 2018.

Il deposito deve essere effettuato da un amministratore del consorzio con modello B (codice atto 720) cui deve essere allegata la situazione patrimoniale in formato XBRL.

Analogamente, anche per i contratti di rete dotati di fondo patrimoniale è previsto l’obbligo, ai sensi dell’ art. 3, comma 4 ter - numero 3) - del D.L. 10/02/2009 n. 5,  di deposito della situazione patrimoniale ("bilancio") entro 2 mesi dalla chiusura dell'esercizio e quindi entro il prossimo 28 febbraio 2018.

Il deposito deve essere effettuato presso l'ufficio RI in cui il contratto di rete ha sede dall'organo comune del contratto (es. presidente della 'rete') con modello B (codice atto 722) cui deve essere allegata la situazione patrimoniale in formato XBRL

L'obbligo di deposito della situazione patrimoniale riguarda i contratti di rete con organo comune e con fondo patrimoniale (non è rilevante, invece, se hanno o meno soggettività giuridica). Se mancano questi due elementi non c'è obbligo di deposito della situazione patrimoniale