Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di Commercio di Novara, 20 agosto 2019 data
Torna alla versione grafica - home

NovitÓ



Novara, 20 agosto 2019
Ultimo aggiornamento: 03.05.2019



Percorso di navigazione

Strumento

NovitÓ

 

Contenuto della pagina

03.05.2019

SocietÓ a responsabilitÓ limitata ed obbligo di nomina di sindaci e revisori legali dei conti


La recente emanazione del D.Lgs. 14/2019 (Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza), ha apportato, tra l’altro, modifiche all’art. 2477 del codice civile relative ai casi di obbligatorietà della nomina dell’organo di controllo o del revisore da parte delle società a responsabilità limitata.

L’art. 379, comma 1, del predetto D.Lgs. 14/2019 in particolare ha previsto che «La nomina dell'organo di controllo o del revisore è obbligatoria se la società: a) è tenuta alla redazione del bilancio consolidato; b) controlla una società obbligata alla revisione legale dei conti; c) ha superato per due esercizi consecutivi almeno uno dei seguenti limiti: 1) totale dell'attivo dello stato patrimoniale: 2 milioni di euro; 2) ricavi delle vendite e delle prestazioni: 2 milioni di euro; 3) dipendenti occupati in media durante l'esercizio: 10 unità.

L'obbligo di nomina dell'organo di controllo o del revisore di cui alla lettera c) del terzo comma cessa quando, per tre esercizi consecutivi, non è superato alcuno dei predetti limiti.»

L’assemblea che approva il  bilancio in cui vengono superati i predetti limiti deve provvedere, entro 30 giorni, alla nomina dell’organo di controllo o del revisore.

Il comma 3 del predetto art. 379 del D.Lgs. 14/2019 prevede altresì che Le società a responsabilità limitata e le società cooperative costituite alla data di entrata in vigore del presente articolo (16 marzo 2019), quando ricorrono i requisiti di cui al comma 1, devono provvedere a nominare gli organi di controllo o il revisore e, se necessario, ad uniformare l'atto costitutivo e lo statuto alle disposizioni di cui al predetto comma entro nove mesi dalla predetta data (entro il 16 dicembre 2019). Fino alla scadenza del termine, le previgenti disposizioni dell'atto costitutivo e dello statuto conservano la loro efficacia anche se non sono conformi alle inderogabili disposizioni di cui al comma 1. Ai fini della prima applicazione delle disposizioni di cui all'articolo 2477 del codice civile, commi secondo e terzo, come sostituiti dal comma 1, si ha riguardo ai due esercizi antecedenti la scadenza indicata nel primo periodo e pertanto agli esercizi 2017 e 2018.